ottobre 2013

 

Per una paderno a 5 stelle!
Prosegue, con la tappa di Calderara,
il ciclo di incontri nei quartieri, attraverso i quali il M5S di Paderno Dugnano si prefigge di coinvolgere cittadini, associazioni e rappresentanti di categoria, nella stesura di un programma, per la città, realmente
condiviso e in sintonia con lo spirito e gli obbiettivi del Movimento stesso.
Questi alcuni degli argomenti di cui vorremmo discutere con i cittadini
(riqualificazione metrotranvia Milano-Desio, polo scolastico, area produttiva
ex Breter, problematiche condimini 167, Rho-Monza, negozi di vicinato)

Vi aspettiamo, Giovedì 7 novembre alle ore 21,00 presso la sede di quartiere, in via Armstrong 9, a CALDERARA.

iL VOLANTINO DELL’EVENTO

Condividi
Read more

Cari sindaci, consiglieri e onorevoli PD, PDL, e LEGA, da oggi in poi diteci solo ciò che il vostro partito deciderà di fare e non riempiteci più la testa di vostre opinioni e false promesse che, sapete già, non saranno mai mantenute !!! FATTI, NON PAROLE

Di seguito il comunicato stampa congiunto dei gruppi M5S di Paderno, Baranzate, Bollate, Cormano e Novate.

 

UN PIEDE IN DUE SCARPE: RHO-MONZA: ANCORA QUESTA POLITICA IPOCRITA
Siamo alla solita politica fatta di annunci che nel concreto si rivelano esattamente il contrario di ciò che si proclama. Parliamo della Rho-Monza e delle prese di posizione che leggiamo in questi giorni da quelle forze politiche che ‘predicano bene e razzolano male’.
L’unica vera opposizione è arrivata dai comitati cittadini, con in testa il Comitato Cittadino Imterramento Rho-Monza di Paderno Dugnano, che con forza si oppongono a questo progetto, ed hanno proposto l’unica alternativa tecnicamente valida: l’interramento.
PD, PDL e Lega che fanno ?
Il PD, che attraverso un comunicato congiunto dei Circoli del Partito Democratico del Nord Milano interessati dalla Rho-Monza dice che “senza l’interramento l’opera resta inaccettabile”, peccato che:
1. il Governo, di cui fa parte lo stesso PD, manda dei Dirigenti del Ministero dei Trasporti a cui non frega proprio niente di interrare;
2. nella maggioranza dei comuni, il PD ha governato negli anni in cui questo progetto avanzava, SENZA CHE MAI NESSUNO prendesse una posizione forte sull’interramento.
Lega e PdL, a livello locale si fanno battaglieri, sostenitori del territorio, della salute dei cittadini e per le autonomie locali, poi di fatto continuano. sia in Provincia che in Regione, ad avvallare la realizzazione del progetto, senza considerarne minimamente l’interramento.
Cosa ancora più grave è che il Consiglio Regionale lombardo e della Provincia di Milano, hanno approvato delle mozioni all’unanimità in cui si chiedeva “interramento o niente” mentre le Giunte e gli Assessorati, nel momento della conferenza decisiva, se ne sono bellamente fregati, dando parere positivo al progetto senza l’interramento. Ricordiamo che in Regione Lombardia la mozione è stata presentata dal M5S, gli unici che da sempre affiancano questa battaglia.
I partiti, con la consueta doppiezza, stanno da ambo le parti con manovre furbamente studiate a tavolino in cui si afferma un principio a livello locale, per poi rinnegarlo a livello nazionale. Siamo stanchi di questa politica di finti annunci e falsità, ora basta!
Il Movimento 5 Stelle sarà sempre attento a smascherare questa politica che confonde le acque nascondendo la verità ai cittadini. Ora non sarà più possibile!
Per noi, ad ogni livello istituzionale, esiste una sola Rho-Monza possibile. INTERRATA!!!!
I gruppi del Movimento 5 Stelle di
Paderno Dugnano,Novate Milanese,Cormano,Baranzate,Bollate

Read more

Il M5S di Paderno Dugnano per un programma realmente condiviso e partecipato da presentare alle prossime elezioni amministrative del 2014
Partirà dal Villaggio Ambrosiano il ciclo di incontri nei quartieri, attraverso i quali il M5S di
Paderno Dugnano si prefigge di coinvolgere cittadini, associazioni e rappresentanti di categoria, nella stesura di un programma, per la città, realmente condiviso e in sintonia con lo spirito e gli obbiettivi del Movimento stesso.
Abbiamo scelto, non a caso, come prima tappa di questo nostro tour cittadino, il Villaggio
Ambrosiano, in quanto quartiere densamente popolato e carico di problematiche (rho-monza, inceneritore, convivenza tra cittadini di diverse nazionalità).
Gli altri appuntamenti si terranno nei mesi di novembre e dicembre nelle date che vi
comunicheremo successivamente.
Vi aspettiamo Giovedì 24 Ottobre, alle ore 21, presso la sede di quartiere, in via Messico 3 al Villaggio Ambrosiano per costruire, tutti assieme, un programma a cinque stelle per la nostra città.

Read more

Sarà retorica, ma è triste quel tempo in cui i fatti godono di meno attenzione rispetto alle
polemiche che attorno agli stessi sorgono e si sviluppano. Peggio ancora, se possibile, è
il caso in cui fatti e polemiche si confondono tra loro e qualcuno inizia a non
distinguerne più il confine.
Nel nostro caso è accaduto che un buon numero di cittadini, esasperati dalla scelta
scellerata degli enti pubblici locali e nazionali di costruire a pochi metri dalle loro case
un’inutile superstrada a quattordici corsie (inquinamento, svalutazione immobili, spesa
inutile…), hanno deciso di sollevare il proprio grido di dolore tutti assieme in un
pomeriggio di domenica, guidati dai comitati promotori della manifestazione stessa.
La politica, poi, nella persona dei propri rappresentanti, non si è defilata e ha guardato
con interesse all’evento, interesse concretizzatosi in differenti modalità di
partecipazione.
Fin qui tutto nella norma, se non fosse che la preannunciata partecipazione di Beppe
Grillo ha scatenato tumultuose polemiche, anche fra i cittadini manifestanti e fra gli
organizzatori, avendolo questi ultimi ritenuto reo di aver distolto le attenzioni dei media
dal tema Rho – Monza e di essersi approfittato dell’eco mediatica dell’evento per fare
campagna elettorale al Movimento 5 Stelle.
Questa la polemica, ma i fatti?
I fatti dicono che Beppe Grillo, il quale non ha certo bisogno di sfruttare una
manifestazione locale per accrescere il proprio impatto mediatico, si occupa del tema
Rho – Monza da anni e, parlando con i giornalisti in occasione della manifestazione, ha
più volte affrontato il tema nonostante le evidenti pressioni della stampa per affrontare
altri argomenti. Nessuna colpa può essere ascritta a Grillo se poi la stampa, in sede di
montaggio, ha preferito bypassare il tema Rho – Monza per concentrarsi sulle sue
affermazioni relative alle vicende nazionali.
Peraltro, occorre mettersi l’animo in pace rispetto al fatto che la stampa, almeno nelle
ingenti forze in cui era presente domenica 29 a Paderno Dugnano, era diretta
conseguenza dell’annunciata presenza di Beppe Grillo. O vogliamo raccontarci che La7
e il Corriere si interessassero di Paderno Dugnano per la vicenda Rho – Monza? Ne
hanno mai parlato prima di domenica? Ne hanno riparlato lunedì, quando c’è stata
l’importante conferenza dei servizi? La risposta a queste semplici domande è di per sé
eloquente.                                           malcom x
Tuttavia, non si può non considerare almeno per ipotesi che l’uscita di Beppe Grillo
possa essere stata frutto di una valutazione imprecisa delle conseguenze, tanto più che
certamente non voleva ottenere l’effetto di irritare i cittadini e i comitati perl’interramento che da anni lavorano indefessi per proteggere loro stessi e il resto della
popolazione dall’impatto nefasto di questa opera scellerata. Già, perchè nel comune di
Paderno Dugnano, nel 2014, ci saranno le amministrative e indurre antipatia nei
confronti del Movimento 5 Stelle fra gli abitanti della cittadina sarebbe stata, se
prevedibile, mossa evidentemente incauta.
Anche volendo sposare questa ipotesi, tuttavia, non si capisce come sia possibile che le
polemiche si siano concentrate attorno al Movimento 5 Stelle quando un colpo ben più
grave ai cittadini è stato inflitto da altre forze politiche che, presenti e visibili al corteo
(nonostante gli organizzatori avessero chiesto di non mostrare simboli), hanno poi
voltato le spalle ai cittadini nelle sedi in cui meglio avrebbero potuto aiutarli nel
combattere la loro battaglia. Si ricordi, uno su tutti, il parere favorevole del Comune di
Milano (giunta di centro – sinistra) in conferenza dei servizi. Il Movimento 5 Stelle,
invece, pur nella sua limitata potenzialità di influenza, ha lottato in Regione e nelle altre
sedi istituzionali nella stessa direzione dei cittadini, non cadendo mai in contraddizione.
Anche questi sono fatti.
F.to Movimento 5 Stelle Paderno Dugnano

Read more