Alparone

Come è ormai noto e alla ribalta della cronaca regionale e nazionale, Mario Mantovani – vicepresidente Regione Lombardia, ex assessore sanità ed ex senatore sottosegretario alle Infrastrutture, ex sindaco di Arconate, insomma un politico tutto fare – è stato arrestato per Corruzione ed altri reati.

IMG-20151014-WA0002

Insieme a lui è stato arrestato l’ingegnere Angelo Bianchi, già arrestato nell’ottobre 2008 quando era funzionario del Provveditorato alle opere pubbliche lombarde, per un caso di presunti appalti truccati in Valtellina, e nel dicembre 2012 era stato rinviato a giudizio.

Sono quindi finite sotto l’occhio degli inquirenti anche le scuole don Milani e don Minzoni di PADERNO DUGNANO, progetti che hanno appunto la firma dello stesso ingegnere.

I finanziamenti per la messa in sicurezza degli edifici scolastici sono stati ottenuti durante il precedente mandato del Sindaco Alparone e portano la firma di MARIO MANTOVANI con il quale il nostro sindaco è legato da un forte sodalizio politico 

IMG-20151015-WA0010

Il #M5S di Paderno Dugnano continuerà a seguire la vicenda. Abbiamo già fatto gli accessi agli atti e visionato i progetti in questione.

I nostri figli MERITANO edifici scolastici a norma e sicuri. MA c’è un MA: se dovesse emergere che questo finanziamento pubblico è arrivato grazie a delle manovre politiche che “appaiono” buone, mentre celano reati importanti, l’amarezza e lo sconcerto sarebbero enormi.
Per questo continueremo a vigilare. Meritiamo finanziamenti puliti per le nostre scuole, i nostri figli, il nostro futuro. Come sono pulite le ore di lavoro e le tasse che paghiamo per avere i servizi di base.

Purtroppo la notizia dell’arresto di Mantovani non ci ha colti di sorpresa. Stiamo parlando di una forza politica nata dal sodalizio fra dell’Utri, Mangano e Berlusconi. Stiamo parlando di una forza politica che governa la Lombardia con la Lega Nord che vanta tra le sue fila l’assessore all’Economia della Regione Lombardia Maurizio Garavaglia (indagato). E purtroppo se ci giriamo verso il Centro Sinistra la scia di politici indagati e condannati non abbassa di certo la media (Mafia Capitale docet).

Tutto cambia, nulla cambia. A livello locale, a Paderno come in ogni altra città, gruppi di persone, spesso oneste ma poco consapevoli, fanno liste civiche non per smarcarsi MA per allearsi con questo sistema partitico e ciò che rappresenta.

Non siete stanchi di tutto questo marcio che invade e si infiltra in ogni anfratto della politica italiana? Il M5S é un’alternativa vera a questo sistema. Migliorabile da ogni cittadino che vorrà unirsi a noi in questa rivoluzione culturale.

Noi ci siamo. Tu?

#vedochiaro #M5S #pulizia #aPaderno #ArrestanoVoi

Movimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

Read more

A noi il freddo di questi giorni non ci ferma. Infatti abbiamo scoperto quello che immaginavamo: ovvero che le prescrizioni previste dalla VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) per i lavori in cantiere, e quindi anche per quello della Rho Monza, non sono rispettate.

Il messaggio che lanciamo alla Grandi Lavori Fincosit (GLF), la ditta che sta compiendo i lavori, è che si deve ricordare di rispettare le leggi e le prescrizioni come tutti i cittadini italiani.
E deve ricordare che noi del Movimento 5 Stelle a Paderno Dugnano ci siamo, e continueremo a controllare.
Ci auguriamo che il controllo aumenti anche da parte delle forze dell’ordine: infatti lo abbiamo ribadito al comandante della Polizia Locale e al Sindaco Alparone durante la Commissione Territorio del 23 dicembre alla quale erano entrambi presenti.
Grandi Lavori Fincosit occhio, noi vi stiamo addosso, con il sorriso, ma vi stiamo addosso.

M5S Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

Read more

#predicabene e #razzolamale

Nel commentare la sua nomina a presidente della Commissione Istruttoria della Città Metropolitana, il Sindaco Marco Alparone afferma “Aver nominato alla presidenza di questa commissione un rappresentante della minoranza è un buon segnale per il lavoro di condivisione che tutto il Consiglio Metropolitano dovrà svolgere nell’interesse di una comunità……” http://goo.gl/mQnkTt

Se il Sindaco crede davvero in quanto afferma allora ci chiediamo per quale motivo nelle commissioni comunali, istituite a Paderno Dugnano, TUTTI i Presidenti e Vicepresidenti siano consiglieri comunali appartenenti alla maggioranza, ad eccezione del Vicepresidente della commissione legalità (al PD ovviamente). “Casualmente” unica commissione in cui non è presente il M5S.

Le minoranze vanno ascoltate e investite di cariche istituzionali importanti per tutelare la democrazia solo quando il nostro stesso sindaco appartiene alla minoranza? Oppure a Paderno è stata la paura di una presidenza targata M5S?

Sindaco Alparone conosce il significato della parola coerenza o da politico navigato gira come le banderuole al cambiare del vento?

I cittadini si augurano che nel ruolo che le è stato affidato sia più coerente di quanto lo sia stato, sino ad ora, per la nostra città.

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

#coerenzagrazie #aPaderno

Read more

Con un tempismo che non ci sorprende, giusto al termine del ballottaggio, sono partiti i cantieri per la “riqualificazione della Rho-Monza”. Da lunedì mattina stanno operando sulle aree comprese tra la sede della Milano-Meda e la via Generale Dalla Chiesa. All’apertura erano presenti un nutrito gruppo di cittadini, i nostri portavoce Emiliano Abbati e Silvana Carcano, i neoportavoce del consiglio comunale di Cusano Milanino, Marco Fais e Benedetto Marcello Pallotti, e il portavoce alla Camera Massimo De Rosa, più alcuni rappresentanti delle forze politiche del centrosinistra (PD) e di sinistra (Massimo Gatti).

Sul posto anche i rappresentanti della Tenenza dei Carabinieri di Paderno Dugnano e della Polizia Locale.

Prendiamo atto che le parole del sindaco Alparone, pronunciate in campagna elettorale, durante la quale faceva notare di essere, a suo dire, l’unico a credere che i cantieri non avrebbero aperto, sono state puntualmente disattese.

Ora ci attendiamo che il sindaco metta in pratica quanto promesso in campagna elettorale, ossia la messa in atto di tutte quelle che sono le prerogative del primo cittadino volte a tutelare la salute dei cittadini padernesi e il nostro territorio.

Inoltre, si legge nel comunicato stampa emesso ieri pomeriggio dall’amministrazione comunale che “nelle prossime settimane si terrà un incontro tra tutti i soggetti interessati alla riqualificazione della Rho-Monza per valutare le ipotesi progettuali finalizzate a Expo 2015”.

A tal proposito ricordiamo al sindaco che tra i soggetti interessati ci sono, senza ombra di dubbio, i cittadini di Paderno Dugnano, pertanto chiediamo si faccia promotore, in prima persona, dell’organizzazione di un’assemblea pubblica alla quale siano presenti Serravalle e la titolare dell’appalto, ovvero Grandi Lavori Fincosit (GLF), il cui presidente è stato recentemente arrestato nell’ambito delle indagini sul MOSE di Venezia, con loro rappresentanti pronti a spiegare adeguatamente e dettagliatamente il progetto esecutivo (ammesso che esista), nonché le reali tempistiche di esecuzione dei lavori.

Noi del M5S confermiamo la posizione presa sin dall’inizio: bloccare con ogni mezzo legale e civile l’avanzamento dell’opera.

Il tempo delle chiacchiere da campagna elettorale è ampiamente terminato.

Servono fatti, e su questi noi ci saremo sempre.

In attesa che il sindaco passi dalle parole ai fatti, il M5S non perde tempo. Oggi pomeriggio, Silvana Carcano, insieme a un rappresentante del CCIRM, incontrerà l’assessore alle Infrastrutture di Regione Lombardia, Alberto Cavalli. Vi terremo aggiornarti sull’esito dell’incontro.

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

Sul numero di maggio 2014 della Calderina “Speciale Elezioni”, nello spazio dedicato a “Come si vota” notiamo che non è specificato il voto disgiunto.
E’ molto importante sapere che c’è questa possibilità in quanto alcune persone potrebbero votare per una lista ma vorrebbero esprimere la loro preferenza per un candidato sindaco di un’altra lista.
Tale omissione è una grave lacuna che non garantisce una corretta e completa informazione ai cittadini su un tema così centrale a salvaguardia della nostra democrazia. Il direttore responsabile della Calderina, nonché Sindaco di Paderno Dugnano, Marco Alparone, è riuscito coi suoi “libretti” ad arrivare a tutte le porte dei padernesi, descrivendo molto puntualmente ed approfonditamente i “successi” del quinquennio passato. Ricordiamo a Marco Alparone che essendo ancora il Sindaco in carica di tutti i padernesi dovrebbe adoperarsi in primis per una corretta informazione istituzionale sulle modalità di voto a mezzo della Calderina, e solo in un secondo momento dedicare tempo e legittime energie alla sua personale campagna elettorale.
A fronte di tutte queste considerazioni chiediamo che l’amministrazione intervenga per integrare immediatamente quanto pubblicato, entro le imminenti elezioni.

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more