Partecipazione

Riportiamo fedelmente le dichiarazioni del Direttore Generale ASL MIlano1 dott. Giorgio Scivoletto e di seguito le domande che gli abbiamo inviato direttamente. Ringraziamo i cittadini che hanno contribuito inviandoci i loro suggerimenti.

Le parole del dott. Scivoletto:

“Dal controllo non sono stati rilevati inconvenienti igienici. Le procedure, il controllo della temperatura è risultato nella norma e non vi sono ne alimenti preparati né materie prime riferibili ai pasti potenzialmente incriminati nei giorni precedenti.

Pertanto, si è ritenuto di non dover adottare alcun provvedimento restrittivo nei confronti dell’azienda incaricata alla refezione scolastica di Paderno Dugnano. Si ricorda che su circa 3.000 pasti somministrati quotidianamente, sono stati al momento registrati 9 casi di Salmonellosi e quindi stiamo cercando di approfondire per risalire alla causa scatenante”

La nostra risposta

“All’attenzione del dott. Scivoletto

Buonasera,
Prendendo atto di quanto da Lei dichiarato nelle scorse ore nel merito dei casi di Salmonellosi a Paderno Dugnano, le chiediamo cortesemente, a tutela dei figli di molti genitori padernesi, di rispondere quanto prima  alle seguenti domande:

1) Quali sono stati nel dettaglio i controlli effettuati e quali sono stati gli esiti?
2) Sono stati effettuati esami specifici e quali sono gli esiti?
3) La società Sodexo quali procedure ha in atto per l’applicazione del haccp e decreto legislativo 193/2007?
4) quali elementi scientifici ha per dire che sono state le torte delle mamme? Tutti i bambini con salmonella accertata hanno partecipato  alla castagnata?
5) cosa intende per servizio mensa? Dove viene cotto il cibo o dove viene distribuito?
6) Su che basi i controlli attuali dell’ASL escludono contaminazioni di salmonella di 2 o 3 settimane fa?

Le comunichiamo inoltre che renderemo pubbliche le sue risposte per correttezza e trasparenza.

I portavoce Consiglieri Comunali

Movimento 5 Stelle Paderno Dugnano
Emiliano Abbati, Achille Cezza”

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Condividi
Read more

Il nostro portavoce in Consiglio Comunale Emiliano Abbati, con alcuni genitori di Calderara hanno incontrato il sindaco per approfondire i motivi della comparsa di casi di salmonella tra gli alunni di alcune scuole padernesi. È stata data disposizione all’ASL di fare dei controlli alla mensa.

Non appena saranno disponibili nuove informazioni, pubblicheremo tempestivamente gli aggiornamenti.

Vi invitiamo intanto a leggere e seguire i consigli che troverete in questa lettera dell’Asl.

asl1asl2

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

Il MoVimento 5 Stelle di Paderno Dugnano sarà presente a Roma con un gazebo insieme ad altri comuni del nord Milano (Novate e Cusano Milanino)

Perché vogliamo condividere con attivisti, cittadini e portavoce le prime azioni politiche portate avanti a Paderno Dugnano

Perché abbiamo sete di sapere, conoscere e confrontarci con altre realtà presenti lungo tutto il chilometraggio dello Stivale

Perché dal confronto si cresce e possiamo “rubare” ogni buona idea o progetto utile alla nostra città

Perché abbiamo voglia di ridere, scherzare, divertirci insieme

Perché crediamo fortemente in questa rivoluzione culturale a 5 stelle

Perché ogni dubbio, critica o perplessità si scioglie di persona e non con sterili dibattiti in rete

Perché Beppe ci trasmette energia, idee e tanta genuinità

Perché ci mescoliamo senza barriere: cittadini, attivisti e portavoce insieme

Perché siamo in MoVimento e non ci fermeremo mai

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

Noi non siamo un’opposizione, bisogna avere il coraggio di rendere esplicito questo concetto.

Il Movimento non nasce e non finisce nelle istituzioni, non è una forza parlamentare o consiliare. C’è il mondo fuori da quelle stanze ed è lì che lui respira, cresce e lascia il suo segno nella storia. Le istituzioni sono uno degli strumenti utili a raggiungere lo scopo di generare una nuova sensibilità sociale, una diversa concezione dei rapporti tra esseri umani, tra uomo e Terra, tra cittadini e potere. Dopo, qualcuno raccoglierà l’eredità di questo cambiamento ed entrerà davvero nelle istituzioni per farne parte. Anzi, se avremo lavorato bene, dovranno raccoglierla tutti perché non si potrà più tornare indietro. Non lo so se fra questi ci sarà qualcuno di noi, ma non sarà comunque lo stesso fenomeno, sarà altro. Non si può essere allo stesso tempo causa ed effetto, si finisce per diventare un mostro che, giustamente, viene percepito come aberrante da chi non gli è affezionato. Dobbiamo ricordarci che il nostro ruolo è lavorare fra la gente e con la gente, combattere le sue battaglie e convogliarle verso un’idea coerente di società nuova, più equa e con un minor livello di sofferenza, scatenare nelle menti di tutti un cambiamento indelebile di coscienza sociale.

I mezzi di comunicazione, i ruoli istituzionali e il resto sono tutti strumenti, nessuno dei quali è da snobbare ma nessuno dei quali può identificarsi con lo scopo stesso della nostra azione e riflessione politica.

Una mozione in meno, un’assenza in più da un’assemblea, ma una presenza in più ad un’agorà, in mezzo a un quartiere difficile, come ponte umano a favore di chi ha un problema o come scudo umano a opere ingiuste, su una cassetta della frutta a spiegare alle persone perché le loro sofferenze e le loro gioie le rendono affini, perché imparare a vivere in un mondo di empatia tra noi e con la Terra, per quanto difficile, è l’unico futuro possibile alternativo all’estinzione. Questo è il Movimento.

Il sistema può piegarci con la paura. Il sistema può, certo, comprare coi soldi, con briciole di potere o offrendo qualsiasi altro vantaggio che possa essere un buon sedativo per le pulsioni del proprio nemico. Ma non solo. Il sistema può lavorare anche in modo più raffinato ed evanescente, attraverso i nostri valori e non attraverso le nostre debolezze. Anche questi ultimi possono essere manovrati contro noi stessi, con effetti ben peggiori.

Il peggior nemico del Movimento non è, allora, l’opportunista che per interesse ne tradisce i principi, accettando doni e vantaggi o che, per paura, cede a ricatti e minacce provenienti da qualche antagonista esterno. No, il vero nemico interno al Movimento è chi, credendosi immune da debolezze umane meno superficiali e prosaiche di quelle finora dette, si lascia lentamente guidare fino a diventare egli stesso cellula del sistema in nome – e dietro lo scudo – di valori positivi quali il senso di responsabilità, l’obiettivo concreto, la necessità storica, lo spirito di solidarietà tra colleghi. Un bieco gioco di prestigio che fa rapidamente svanire il vero obiettivo, camuffandolo con questi alibi.

E così, Neo diventa Agente Smith, per citare Matrix.

E così è più dannoso un “buon amministratore”, che ha imparato a fare un ottimo uso delle briciole che il sistema gli butta a terra in nome dei valori di cui sopra, piuttosto che dieci “venduti”. Questi ultimi, infatti, saranno immediatamente identificati da tutti come nemici e, comunque, usciranno gioco forza dal gruppo d’origine. Il primo, invece, apparirà puro e resterà nel Movimento, spostandone pericolosamente il baricentro e distraendone le risorse.

Non facciamoci ingannare, gridiamo la nostra creatività, il nostro coraggio, la nostra libertà con irriverenza e ingegno, passione e risolutezza. In questo modo non perderemo mai.

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

Il MoVimento 5 Stelle di Paderno Dugnano, attento alla tematica dei nuovi diritti – come si può leggere nella Stella Cambiare, alle pagine 16 e 17 del programma elettorale (http://padernodugnano5stelle.it/wp-content…04/cambiare.pdf) – accoglie e condivide la raccolta firme promossa dal cittadino Gianni Rubagotti, per promuovere un’Assemblea Pubblica con la cittadinanza padernese sulle seguenti tematiche:

Diritto alla scelta delle cure (registro testamento biologico)
Diritto alla scelta su come formalizzare la propria relazione affettiva (registro delle Coppie di fatto)
Diritto a essere aiutati se discriminati per le proprie inclinazioni sessuali e se oggetto di violenza di genere (Sportello LGBTE e donna).

Riteniamo che un confronto aperto su tali tematiche a Paderno Dugnano sia un momento culturalmente importante per la cittadinanza, a prescindere dalla diversità di prospettive che si possono avere in merito.

Troverete il modulo raccolta firme per la richiesta dell’Assemblea ai nostri banchetti (domenica 14 Settembre ci trovate in via Tripoli di fronte alla chiesa; 21/22 settembre a Palazzolo Milanese in occasione della festa) e ad ogni nostro Meet Up (riunione attivisti) che si svolgono ogni martedì sera e giovedì 25 settmbre presso la Pizzeria Zio Pino in via Coti Zelati a Palazzolo Milanese.

Oppure potete scaricare il modulo (stampandolo fronte retro) e consegnarlo già compilato ai nostri incontri. assemblea Nuovi diritti raccolta firme

Per seguire gli aggiornamenti sulle tematiche dei nuovi diritti, vi segnaliamo questa pagina FB:

https://it-it.facebook.com/amicim5slgbt

Buoni diritti a tutti!
MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

Con molto piacere apprendiamo della notizia che il Sindaco Alparone ha risposto positivamente alla richiesta dei cittadini, supportata dal M5S di Paderno Dugnano, e convocherà l’Assemblea Pubblica sul progetto di riqualificazione della Rho Monza per il 24 luglio. La notizia sarà ufficializzata nei prossimi giorni. assemblea

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

A Paderno Dugnano, dopo la prima tornata elettorale, emergono alcuni dati incontrovertibili: il MoVimento 5 Stelle sarà all’opposizione e domenica 8 giugno, al ballottaggio, il futuro sindaco verrà democraticamente deciso fra il candidato del centrodestra Marco Alparone e la candidata del centrosinistra Antonella Caniato.

Per rispondere alle tantissime persone che ci interrogano sulle intenzioni di voto del MoVimento 5 Stelle al ballottaggio, ribadiamo con questo comunicato una delle regole base del MoVimento fin dalla sua nascita: nessuna alleanza coi partiti e, di conseguenza, nessuna indicazione di voto.

Ma perché siamo così rigidi? Perché non possiamo appoggiare delle brave persone dell’uno o dell’altro schieramento? Perché vogliamo imboccare sempre una “direzione ostinata e contraria” che secondo molti non ci porterà mai al governo di una città così come del Bel Paese?

La risposta è semplice: le persone all’interno dei partiti possono essere competenti, di valore, oneste, ma scelgono consapevolmente di entrare in un sistema partitico che non è libero e svincolato da lobby, corruzione e malaffare (condoni alle slot machine, regali di 7,5 miliardi a banche private, EXPO, acquisto di F-35, finanziamenti alle scuole private/paritarie a scapito di quelle statali, tagli ai comuni, ecc.).

Qualcuno ci ha detto che su queste argomentazioni non abbiamo tutti i torti, MA che a livello locale è differente: basta conoscere le persone per capire che sono oneste e orientate al bene comune della nostra città. Alcuni esponenti politici locali possono essere brave persone, certo, MA non sono libere di battersi per il bene comune della propria città se significa andare contro i diktat di partito. Noi siamo liberi e vogliamo rimanere tali per poter tutelare al meglio gli interessi di tutti i padernesi, elettori del M5S e no.

Prima del ballottaggio abbiamo però una richiesta di trasparenza da fare ai due schieramenti in gioco.

È sotto gli occhi di tutti che la campagna elettorale padernese è stata caratterizzata da un notevole ricorso a mezzi di propaganda da parte degli schieramenti di centrodestra e centrosinistra. Camion vela, aperitivi e volantini nelle caselle: questi i mezzi a cui sono ricorsi entrambi i candidati. In alcuni casi, si è trattato di vere e proprie brochure formato lenzuolo, cene in noti ristoranti, party in piscina e altro ancora.

La normativa attuale prevede che tutti i candidati debbano presentare, entro 90 giorni dall’insediamento, la rendicontazione delle spese sostenute in campagna elettorale e, soprattutto, i nomi dei finanziatori: singoli cittadini o società. È facile intuire che più è cospicuo il finanziamento e maggiore è il “peso” che si potrà avere sulle scelte dell’amministrazione comunale e, di conseguenza, sul programma che verrà portato avanti dalla maggioranza.

Quindi è importante sapere non solo QUANTO hanno speso i due schieramenti, ma anche CHI li ha finanziati. Ed è proprio nello spirito della massima trasparenza, che contraddistingue il M5S, che lanciamo la campagna #vogliamolalista. Invitiamo pertanto i candidati sindaci di centrodestra e centrosinistra a rendere immediatamente pubblica, possibilmente prima della giornata di voto e al più tardi entro domenica 8 giugno, la lista completa dei loro finanziatori.

Siamo certi che entrambi gli schieramenti accoglieranno questo appello alla trasparenza che consentirà ai cittadini di esprimere un voto ancor più consapevole.

Il MoVimento 5 Stelle, in attesa del ballottaggio e della nuova giunta, è già pronto a fare un’opposizione attenta, vigile, libera e costruttiva con chiunque otterrà democraticamente il timone di Paderno.

Nel rispetto del diritto/dovere al voto, invitiamo i cittadini alla partecipazione al ballottaggio, ricordando che esprimersi può significare (in ordine sparso):

–      rifiutare la scheda (messaggio forte di non appoggio alla partitocrazia vigente, rappresentata dai due candidati sindaci);

–      consegnare la scheda bianca (atto che sancisce la non preferenza);

–      annullare la scheda (scrivendo un proprio messaggio);

–      preferenza a Marco Alparone, candidato per il centrodestra;

–      preferenza ad Antonella Caniato, candidata per il centrosinistra.

Buona Democrazia a tutti

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

2956grazie

Il MoVimento 5 Stelle di Paderno Dugnano ha affrontato con grande passione, tenacia e competenza la sua prima sfida elettorale sul territorio. Grazie a 2956 stelle padernesi (quasi il 12% dei votanti) entreremo in Consiglio Comunale nella nostra città e faremo tutto il possibile per portare al suo interno le istanze dei cittadini e fuori, con trasparenza, i lavori svolti all’interno delle Istituzioni. Nel maggio 2009 non esistevamo come forza politica ed oggi quasi tremila padernesi ci chiedono di portare la loro voce in Comune.

Chiediamo a queste persone di seguirci, criticarci, consigliarci, controllarci e stimolarci a fare del nostro meglio partecipando per chi potesse alle riunioni (meet up) che settimanalmente svolgiamo ormai da anni.
Potevamo fare meglio? Sicuramente si. E sicuramente abbiamo tantissimo da fare in futuro  attraverso un’opposizione attenta e propositiva. Primo obiettivo? Codice etico per i politici.
Noi siamo pronti. E voi?

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

Sabato 17 maggio si è svolta la manifestazione del CCIRM per l’interramento Rho Monza. Il MoVimento 5 stelle combatte questa battaglia coi cittadini dal suo nascere, così come si schiera contro l’inutile TAV o il tangentificio EXPO (che ha tolto risorse per soluzioni alternative all’ecomostro a 14 corsie).

Siamo tra i cittadini e a fianco dei Comitati da sempre ma MAI sventoleremo una bandiera del MoVimento su una lotta che è, e deve rimanere, di tutti. Quando poi si sventolano bandiere a una settimana dalle elezioni possono sorgere dubbi più che leciti sulla strumentalizzazione politica.

La bandiera non è garanzia di impegno post elettorale sul tema (soprattutto se si è alleati con lo stesso partito, il PD, che ha firmato per volere l’ecomostro e ancora a Roma lo difende). Solo in Italia può accadere tutto questo, dove si può dire tutto e il giorno dopo – nella stessa coalizione – il contrario di tutto. Ma la coerenza e l’onestà intellettuale torneranno di moda, a partire da Paderno.

Il MoVimento 5 Stelle continuerà ad esserci in collinetta, in corteo e nelle istituzioni per fermare l’attacco alla salute e all’ambiente di tutti noi padernesi. Ma MAI con una bandiera. La lotta è di tutti. Noi non molleremo mai.

MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

Ieri sera al Circolo Falcone e Borsellino si è svolto il secondo confronto tra candidati Sindaco. Il nostro portavoce candidato sindaco Emiliano Abbati si è confrontato col sindaco uscente (Forza Italia) Marco Alparone e Antonella Caniato (PD). Ancora una volta assente il quarto candidato Sindaco Andrea Colombo (IdV), non palesatosi neanche a Villaggio Ambrosiano.

Prima differenza: Emiliano è e sarà il Portavoce di tutti i cittadini che lo vorranno. Il programma, la visione politica e l’impegno costruiti negli anni, con l’apporto di tanti residenti senza alcuna appartenenza politica, saranno portati avanti da tutto il gruppo di attivisti e dai cittadini che vorranno portare il proprio contributo al MoVimento. Nessuna imposizione dall’alto o decisione adottata per compiacere le dirigenze di partito.Insieme ai padernesi e partendo dai bisogni emersi dall’ascolto di innumerevoli voci, il M5S di Paderno ha sviluppato UN PROGRAMMA complesso, competente e flessibile. 

 Seconda differenza: il MoVimento 5 Stelle ha un passato remoto libero da scelte vergognose che hanno avvallato politicamente scempi ambientali come il mostro a 14 Corsie chiamato Rho Monza e un passato recente nelle istituzioni con una posizione chiara e coerente contraria alla realizzazione dell’attuale progetto. Quantomeno curioso ascoltare Antonella Caniato (PD) che parla di “malaugurata sorte” per la RHo Monza, dimenticando le firme del suo stesso Partito che ha VOTATO A FAVORE dell’ecomostro. Emiliano Abbati ha ricordato che chi ha reso possibile questo ha un nome e cognome e negli anni si è chiamato PD (Penati, Casati) e PDL (Podestà). Da ricordare che per non essere l’uno da meno dell’altro sia Penati che Podestà sono stati indagati: par condicio e inciuci bipartisan.

 Terza differenza: i candidati apparentemente concordi su molte tematiche importanti del padernese: scuola, vigili del quartiere, Rho Monza, ecc. Ma i loro Partiti di appartenenza come la pensano? Ad esempio sulla Leganti Naturali: sottostima dell’amministrazione padernese e decisioni vergognose prese in Regione Lombardia. Il MoVimento 5 Stelle ha le mani libere e sta agendo coerentemente a livello comunale, regionale e nazionale su tutti i temi caldi sopracitati. Al primo posto la tutela della salute dei cittadini, senza compromessi laddove questa venga seriamente minacciata.

Quarta differenza: le domande che sono state poste avevano già le risposte nel nostro programma. E non è un caso. Il nostro programma parte da lontano, dagli incontri avvenuti in luoghi all’aperto nei mesi estivi e nelle sedi di quartiere nei mesi autunnali e invernali. 11 incontri durante i quali abbiamo condiviso con i partecipanti le nostre idee e abbiamo ascoltato le loro. Ecco da dove nasce il nostro programma: da incontri nei quali abbiamo sempre invitato tutti, evitando invece i classici incontri avvenuti in modo privato e settoriale.

 Quinta differenza: #vinciamonoi
MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

Giovedì 8 maggio, presso la sede di quartiere di Paderno, piazza Falcone e Borsellino, ALLE ORE 21, l’ultimo incontro di “Quartierando”, incontri aperti ai cittadini per presentare il nostro programma e il nostro Candidato Portavoce Sindaco Emiliano Abbati. In questo incontro vorremmo approfondire 2 punti che hanno avuto poco spazio:
1) Le problematiche della Piccola e Media Impresa, i piccoli artigiani e i commercianti a Paderno (incontro aperto agli iscritti al CNA e alle Unioni Commercianti)
2) Il lavoro dei dipendenti comunali e la riorganizzazione.
Un incontro dedicato in particolare ai piccoli artigiani, commercianti e dipendenti comunali che invitiamo a partecipare.
– Venerdì 9 maggio: SUMMIT ANTIMAFIA – Le mafie al Nord – presso il centro Falcone e Borsellino ALLE ORE 20,45 (in piazza Falcone e Borsellino) MAFIA
Read more

ASSESSORI CON ALTA ONESTA’ E QUALITA’ CERCASI.

Alle prossime elezioni amministrative del 25 maggio 2014, Paderno Dugnano vedrà schierarsi anche il Movimento 5 stelle e proprio nel caso in cui risultassimo vincenti, vorremmo che i componenti della nostra giunta fossero persone prima di tutto oneste e competenti.

Per questo motivo le candidature sono aperte a TUTTI I CITTADINI NON ISCRITTI AD ALCUN PARTITO, quindi non limitate a chi sia iscritto al Movimento5stelle o sia residente a Paderno Dugnano.

Uno degli scopi di questa iniziativa è che i cittadini sappiano che i nomi dei probabili assessori siano già pervenuti prima della votazione, in nome della massima trasparenza.

Raccoglieremo i curricula fino alla mezzanotte del 24-05-2014.

Lanciamo, quindi, un appello a tutti coloro che ritengono di avere le competenze necessarie per ricoprire il ruolo di assessore affinché ci inviino il proprio curriculum vitae corredato di lettera di presentazione alla seguente e-mail: paderno5stelle@gmail.com

Per ogni candidatura è necessario allegare le seguenti informazioni:

1) Curriculum vitae e foto;

2) Lettera di presentazione che includa:

a) auto dichiarazione di non avere condanne penali o carichi pendenti (avverrà comunque una verifica a spese del dichiarante in caso di incarico)

b) per quale assessorato ci si propone (indicare l’area tra quelle indicati qui sotto)

c) una breve presentazione, la motivazione che spinge a candidarsi come assessore per una giunta a 5 stelle e la sua posizione rispetto ai 12 punti della Carta di Firenze.

d) eventuali ruoli politici svolti in passato (anche di semplice candidatura o di organizzazione interna) per un qualsiasi movimento politico/lista civica

e) l’indicazione di eventuali partecipazioni o ruoli dirigenziali nei consigli di amministrazione in società pubbliche/private che hanno interessi economici con il Comune di Paderno Dugnano.

Le aree di riferimento sono:

1)    AREA SOCIO-CULTURALE (Servizi sociali, Istruzione, Politiche abitative, Cultura, Giovani, Anziani, Disabili, Sport, Tempo libero)

2)    AREA AMMINISTRATIVA ( Bilancio, Tributi, Trasparenza, Personale, Democrazia partecipata)

3)    AREA DELLO SVILUPPO ECO-SOCIO SOTENIBILE ( Commercio, attività produttive, formazione professionale, lavoro, innovazione tecnologica, ecologia, ambiente)

4)    TERRITORIO (Lavori pubblici, Trasporti, Edilizia privata, Pianificazione urbanistica, Polizia Locale)

La selezione dei candidati spetta esclusivamente al gruppo del Movimento5stelle di Paderno Dugnano  che valuterà i curricula secondo i criteri di competenza sopra citati. A parità di competenze alcune discriminanti nella scelta delle candidature sono: vicinanza ai valori del MoVimento, conoscenza approfondita del territorio padernese e assenza di conflitto d’interessi fra la propria attività professionale e l’assessorato per cui ci si candida.

#opencandidature  #vinciamonoi
MoVimento 5 Stelle Paderno

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Read more

Se volete incontrare il candidato portavoce sindaco del M5S di Paderno Dugnano per le prossime elezioni amministrative del 25 maggio 2014 potete venire ai nostri banchetti informativi domenica 20 aprile presso:

Chiesa S. Maria Nascente, via Roma 65, dalle 9,30 alle 12,30

Parco Toti (zona parcheggio) dalle ore 14,30 alle 19,00

Di seguito troverete un’intervista rilasciata alla giornalista del Nord Milano 24, Silvia De Bernardin, e un video fatto durante l’incontro pubblico con i portavoce di Camera, Senato e Regione venerdì 11 aprile presso l’aula consiliare di Paderno Dugnano.

PADERNO DUGNANO – Il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle a Paderno è Emiliano Abbati. Quarantatre anni e un lavoro da dipendente pubblico, Abbati è nato e cresciuto a Cinisello, ma da molti anni vive a Calderara. In città è conosciuto anche per il suo ruolo di portavoce del Comitato per l’interramento della Rho-Monza. Per il ciclo di interviste di NordMilano24.it ai candidati sindaco del territorio, ecco cosa ci ha raccontato.

Abbati, qual è oggi la priorità di Paderno e come intende affrontarla il Movimento Cinque Stelle, se dovesse vincere le elezioni?

Una delle priorità è sicuramente la tutela del territorio e la salvaguardia dell’ambiente e della salute. Negli ultimi cinque anni abbiamo riscontrato, da cittadini, che Paderno è una città sotto attacco. Pensiamo alla Rho-Monza, al tentativo di aprire un nuovo inceneritore a Incirano, alla recente apertura della Leganti Naturali, più tutte le vicende legate alle aziende già presenti sul territorio. Faremo una mappatura precisa e puntuale di tutte le situazioni potenzialmente a rischio, sia a livello industriale che infrastrutturale, che necessitano di un’attenzione particolare da parte dell’amministrazione. L’altra questione è riuscire a ridare qualità ai servizi comunali. Troveremo il modo per recuperare nuove risorse con tutti gli strumenti di legge che sono disponibili. Ad esempio, la Convenzione tra Comuni, che permette agli enti locali di consorziarsi, senza però creare nuove aziende pubbliche, e di gestire in comunità alcuni servizi come la Polizia Locale e i servizi sociali. È solo un esempio dei processi che si possono attivare per liberare nuove risorse e migliorare la qualità dei servizi ai cittadini.

Qual è la prima cosa che farebbe se venisse eletto sindaco?

Una sola cosa non c’è, ma sicuramente i primi atti sarebbero di contrasto al progetto di ampliamento della Rho-Monza e alla riattivazione dell’attività della Leganti Naturali. Noi non abbiamo paura di nessun conflitto a livello istituzionale, non abbiamo rendite da difendere né interessi superiori o carriere politiche da garantirci. Il nostro interesse coincide con quello dei cittadini. Non avremo nessun problema a contrapporci alle istituzioni superiori nel momento in cui non vorranno prendere posizione a tutela della salute dei cittadini.

Appunto, la Rho-Monza. Una vicenda che è diventata l’emblema delle tante emergenze e difficoltà che Paderno si è trovata ad affrontare negli ultimi anni. Come la gestirebbe?

Mettendo in atto tutte le prerogative di legge proprie del sindaco, il quale ha tra i suoi primi compiti la tutela della salute dei cittadini, e compiendo tutti gli atti necessari a bloccare il cantiere, qualora fosse aperto. Un’altra cosa sarà a andare a indagare su come è avvenuto il reperimento e l’allocazione delle risorse. Fino all’altro giorno Serravalle andava in giro a piangere miseria dicendo che non aveva disponibilità finanziarie. Improvvisamente le risorse sono comparse. Uno dei primi atti che faremo sarà andare a capire chi le ha messe a disposizione e come. Visto tutto quello che sta succedendo in questi giorni è meglio tenere gli occhi aperti: potremmo scoprire che, come su altre opere, anche sui lotti 1 e 2 della Rho-Monza la magistratura possa avere qualcosa da dire.

Qualsiasi programma elettorale dovrà fare i conti con le ristrettezze di bilancio dei Comuni. Quali sono le proposte su questo tema del M5S?

Accenderemo i riflettori su alcuni aspetti particolari, ad esempio la gestione delle risorse per i servizi scolastici. Mi riferisco in particolare alla Convenzione approvata di recente dal Consiglio comunale col voto sia del centrodestra che del centrosinistra che, ancora una volta, fornisce risorse economiche alle scuole materne paritarie. Sono oltre 200mila euro all’anno, più un ulteriore contributo di rimborso per ogni pasto, ai quali si aggiungono le risorse considerevoli che vengomno messe a disposizione ogni anno dalla Regione. Riteniamo che questo tipo di convenzione vada rivista: non è possibile che vengano riservate così tante risorse alla scuola privata. Sappiamo che il 40 per cento dei posti disponibili nella scuola dell’infanzia è garantito dalle scuole paritarie, ma questo non significa che bisogna lasciare oltre 200mila euro di soldi pubblici in gestione alle scuole private. Porremo attenzione su questo aspetto e siamo sicuri che si libereranno risorse da destinare alle scuole pubbliche. In generale, sappiamo che le difficoltà dei Comuni sono dovute soprattutto a scelte fatte a livello nazionale ed europeo. Vedi il Fiscal Compact, il Patto di Stabilità: tutti tagli verticali che colpiscono soprattutto gli enti locali, che sono quelli che meno incidono sul bilancio dello Stato ma anche i primi a fornire ai cittadini i servizi più importanti. A maggio ci saranno anche le elezioni europee: il M5S è l’unica organizzazione che si dichiara apertamente contro la politica economica europea e vuole andare in Europa per modificare radicalmente il Fiscal Compact. Poi, ci sono risorse che possono essere spese in modo diverso, ad esempio quelle sul personale. I contratti dei dirigenti a tempo determinato saranno i primi a non essere rinnovati. Gli strumenti ci sono: bisogna avere le volontà di andare a cercarli e di usarli.

Per il M5S di Paderno quello di maggio sarà il primo vero test a livello locale. Cosa vi aspettate?

Siamo convinti che avremo un ottimo risultato. E comunque, noi vinciamo lo stesso perché abbiamo già dimostrato in Regione e in Parlamento che, una volta entrati nelle istituzioni, siamo in grado di cambiarle accorciando le distanze con i cittadini. Sia se saremo in minoranza che a maggior ragione con una giunta Cinque Stelle faremo notare la differenza. Siamo convinti che questo spazio ci sia. Se andremo al ballottaggio, siamo certi di potercela davvero giocare.

Come si immagina una giunta Cinque Stelle?

Ce la possiamo immaginare fatta di persone che siano esperte rispetto all’incarico che andranno a ricoprire, ma anche cha abbiano bene in testa i capisaldi del Movimento e si muovano dentro quel solco: trasparenza e onestà. Non possiamo avere assessori che siano avulsi dal senso stesso del Movimento, altrimenti diventeremmo una forza come tutte le altre.

Come saranno scelti gli assessori?

Stiamo valutando se fare una scelta tramite curriculum prima della scadenza elettorale per evitare che si presentino quelli che vogliono salire sul carro del vincitore. Non è escluso che la squadra possa essere presentata anche pubblicamente prima delle elezioni. Sicuramente, le selezioni saranno aperte prima del voto con la possibilità per chi lo vorrà di presentare la propria candidatura.

Silvia De Bernardin

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

Read more

quartierando

Ultimo incontro per la raccolta firme e prima delle vacanze. Vi aspettiamo per presentare il programma, il candidato portavoce sindaco Emiliano Abbati, e parlare dei problemi di Paderno Dugnano e specifici di Palazzolo e Incirano. (in particolare l’inceneritore, Eureco, la viabilità di Palazzolo e Incirano).

#alzatiepartecipa #aPaderno

M5S Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

Read more

È arrivato il momento di presentare la lista del MoVimento 5 Stelle di Paderno Dugnano alla cittadinanza e quale miglior luogo se non la Sala Consiliare del Comune.
All’incontro parteciperanno alcuni portavoce già eletti come Silvana Carcano (consigliera in Regione Lombardia), Vito Crimi e Bruno Marton (al Senato), Vincenzo Caso (alla Cameravolantino 11 aprile dei Deputati) e Mattia Calise (consigliere del Comune di Milano).
Oltre al nostro candidato portavoce-sindaco, Emiliano Abbati, parteciperanno anche i candidati alla carica di sindaco di alcuni comuni del Nord Milano per le elezioni del prossimo 25 maggio.

Venerdì 11 aprile
alle ore 21
presso la Sala Consiliare del Comune di Paderno Dugnano
 (ingresso da piazza della Resistenza)

  1.  

M5S di Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle
facebook: facebook.com/M5SPadernoDugnano
canale youtube: youtube.com/user/Paderno5stelle
streaming video: ustream.tv/channel/paderno5stelle
meetup: meetup.com/movimento5stellepadernodugnano

Read more

Ogni singolo giorno siamo sommersi dalla disinformazione dilagante per mezzo di tubo catodico e carta stampata a ogni livello: comunale, regionale e nazionale. Per supplire, almeno in parte, alla vergognosa 57ª posizione raggiunta dall’Italia per libertà di stampa nella Classifica Mondiale 2013 di Reporter senza frontiere (in coda alla 55ª posizione della Moldavia e alla 56ª dell’Ungheria), il MoVimento 5 Stelle, fin dalla sua nascita, sta costantemente e tenacemente diffondendo attraverso ogni suo canale disponibile un’informazione libera per risvegliare le coscienze dei cittadini. Ignorare significa non conoscere, e spesso per non avere avuto accesso a una corretta informazione. Molti cittadini però credono di essere adeguatamente informati attraverso i mass media, anche se sappiamo che non è così. La macchina del fango che sta tentando di sommergere il M5S è una delle tante riprove. La guerra che scientemente viene portata avanti dal Quarto Potere sarà da noi combattuta divulgando incessantemente un’informazione corretta e trasparente, ma soprattutto verificabile.
Iniziamo oggi a informare, partendo da una delle critiche più frequenti (senza fondamento) rivolta al MoVimento negli ultimi tempi:
«Il MoVimento 5 Stelle da quando è entrato nelle istituzioni non ha fatto nulla»
Per controargomentare tale affermazione disponiamo veramente di un ampio ventaglio di fatti, non opinioni e, per necessità di sintesi, per questo articolo ne scegliamo tre relativi alle azioni intraprese sul piano nazionale dai nostri portavoce a Roma. In seguito, pubblicheremo altri articoli citando attività specifiche del M5S in Lombardia e a Paderno Dugnano e relativi risultati ottenuti.
FATTI – NON OPINIONI – DEL M5S NAZIONALE
1) RESTITUZIONE DI CONTRIBUTI PUBBLICI DELLE AZIENDE CHE DELOCALIZZANO
Il principio è semplice: se un’azienda ottiene un finanziamento pubblico e acquista ad es. nuovi macchinari per poi trasferirsi all’estero DEVE restituire i soldi del finanziamento pubblico.
Il M5S ha fatto approvare una norma antidelocalizzazione, per salvaguardare gli investimenti nelle imprese sul territorio italiano e i diritti dei lavoratori italiani.
«Una grande vittoria del M5S. Approvato nella legge di stabilità un emendamento contro la delocalizzazione selvaggia. Se un’azienda beneficia di un contributo pubblico ed entro 3 anni delocalizza la produzione dal sito incentivato con conseguente riduzione di almeno il 50% del personale, il beneficio decade e l’azienda deve restituire tutto il malloppo! Sono soldi dei cittadini! Aiutiamo le aziende che restano qui!» M5S Camera, COMMISSIONI ATTIVITÀ PRODUTTIVE E BILANCIO
2) BLOCCO DELLE CARTELLE EQUITALIA PER TUTTE LE IMPRESE CHE VANTANO CREDITI CON LO STATO
Si tratta di un’importante boccata d’ossigeno per tutti gli imprenditori che avanzano crediti da parte della Pubblica Amministrazione. Grazie al M5S, vengono sospese le cartelle Equitalia fino alla risoluzione del credito. Nello specifico: i soggetti interessati sono tutte le imprese titolari di crediti verso lo Stato, senza distinzioni in ordine alla forma giuridica dell’impresa, escludendo quindi soltanto i privati. I crediti possono essere relativi a somministrazione, appalti, forniture e servizi, comprese tutte le tipologie di rapporto contrattuale, dalla cessione occasionale o continuativa alla fornitura di servizi e alla consulenza. M5S CAMERA, COMMISSIONE FINANZE E ATTIVITÀ PRODUTTIVE
3) RECESSIONE DAI COSIDDETTI “AFFITTI D’ORO”
A firma 5 Stelle è l’emendamento che consente finalmente di spezzare i privilegi milionari che la politica (di
scambio) ha sempre concesso ai palazzinari di turno, facendo pagare a NOI CITTADINI affitti gonfiati anche di 10 volte il valore di mercato.
Con il voto unanime del Senato, viene cancellata la proposta indecente del Governo che favoriva i palazzinari e viene approvata la norma anticasta del M5S. Ora la Camera potrà esercitare il recesso dalla locazione di palazzi che finora sono costati allo Stato 450 milioni di euro, e la pubblica amministrazione potrà disdire le locazioni dei palazzi del potere che ogni anno costano ai cittadini 12 miliardi di euro. Non solo, il M5S vigilerà affinché le pubbliche amministrazioni (nazionali, regionali e comunali) procedano a tempi brevi a disdire gli affitti d’oro. In caso la norma non venga applicata ove necessario, si procederà a denunciare le pubbliche amministrazioni conniventi allo spreco pubblico per danno erariale. RICCARDO FRACCARO, PORTAVOCE M5S CAMERA
Quanto riportato è soltanto la punta dell’iceberg della proficua attività parlamentare dei portavoce a 5 Stelle.
Noi continueremo la nostra azione di sensibilizzazione, volta ad aprire le menti, i cuori e le coscienze di tutti i cittadini, divulgando quante più informazioni possibili per una lettura consapevole della realtà odierna.
Ogni cittadino ha comunque la responsabilità di attingere informazioni da più fonti, mettere in discussione quello che legge e ascolta, verificare i dati e le argomentazioni. Per questo invitiamo chi legge a informarsi attivamente e controllare le veridicità delle informazioni contenute in questo articolo.
Una lettura critica giova sempre. Una fiducia cieca non giova mai, neanche per il M5S, che non cerca tifosi, bensì cittadini con sete di verità.
Il MoVimento 5 Stelle incontra e si confronta con ogni pensiero critico, libero e ben informato, per crescere insieme a tutela dei cittadini.
#alzatiepartecipa #aPaderno

M5S Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

Read more

Volete sapere di più sul nostro programma per Paderno Dugnano e per il quartiere di Calderara? Volete avere informazioni sulle nostre posizioni in vista delle prossime elezioni Europee? Volete criticare (o magari conoscere un’altra verità) rispetto ad alcuni nostri interventi dopo un anno in Parlamento o in Regione?

Bene, ci trovate a Calderara, Sabato 15 marzo dalle ore 10,30 alle 18, in via Toscanini angolo via C. Riboldi.

Vi aspettiamo!!!

Read more

villaggio

Dopo gli incontri nei quartieri avvenuti tra settembre e dicembre 2013, per raccogliere segnalazioni e proposte dal territorio, rieccoci per condividere e confrontarci con i cittadini sul programma elettorale a 5 stelle. In questa occasione si presenterà ufficialmente il nostro candidato portavoce Sindaco Emiliano Abbati e i candidati portavoce al Consiglio Comunale che saranno tra e con i cittadini del Villaggio Ambrosiano per approfondire la linea che il M5S di Paderno sta seguendo e continuerà a percorrere dopo le elezioni a tutela dei cittadini del quartiere (Leganti Naturali, integrazione, Rho – Monza ecc.)

GIOVEDI’ 13 MARZO, ORE 21, sede quartire Villaggio Ambrosiano, via Mexico, 3

 

Read more