CONFRONTO TRA CANDIDATI SINDACI

Ieri sera al Circolo Falcone e Borsellino si è svolto il secondo confronto tra candidati Sindaco. Il nostro portavoce candidato sindaco Emiliano Abbati si è confrontato col sindaco uscente (Forza Italia) Marco Alparone e Antonella Caniato (PD). Ancora una volta assente il quarto candidato Sindaco Andrea Colombo (IdV), non palesatosi neanche a Villaggio Ambrosiano.

Prima differenza: Emiliano è e sarà il Portavoce di tutti i cittadini che lo vorranno. Il programma, la visione politica e l’impegno costruiti negli anni, con l’apporto di tanti residenti senza alcuna appartenenza politica, saranno portati avanti da tutto il gruppo di attivisti e dai cittadini che vorranno portare il proprio contributo al MoVimento. Nessuna imposizione dall’alto o decisione adottata per compiacere le dirigenze di partito.Insieme ai padernesi e partendo dai bisogni emersi dall’ascolto di innumerevoli voci, il M5S di Paderno ha sviluppato UN PROGRAMMA complesso, competente e flessibile. 

 Seconda differenza: il MoVimento 5 Stelle ha un passato remoto libero da scelte vergognose che hanno avvallato politicamente scempi ambientali come il mostro a 14 Corsie chiamato Rho Monza e un passato recente nelle istituzioni con una posizione chiara e coerente contraria alla realizzazione dell’attuale progetto. Quantomeno curioso ascoltare Antonella Caniato (PD) che parla di “malaugurata sorte” per la RHo Monza, dimenticando le firme del suo stesso Partito che ha VOTATO A FAVORE dell’ecomostro. Emiliano Abbati ha ricordato che chi ha reso possibile questo ha un nome e cognome e negli anni si è chiamato PD (Penati, Casati) e PDL (Podestà). Da ricordare che per non essere l’uno da meno dell’altro sia Penati che Podestà sono stati indagati: par condicio e inciuci bipartisan.

 Terza differenza: i candidati apparentemente concordi su molte tematiche importanti del padernese: scuola, vigili del quartiere, Rho Monza, ecc. Ma i loro Partiti di appartenenza come la pensano? Ad esempio sulla Leganti Naturali: sottostima dell’amministrazione padernese e decisioni vergognose prese in Regione Lombardia. Il MoVimento 5 Stelle ha le mani libere e sta agendo coerentemente a livello comunale, regionale e nazionale su tutti i temi caldi sopracitati. Al primo posto la tutela della salute dei cittadini, senza compromessi laddove questa venga seriamente minacciata.

Quarta differenza: le domande che sono state poste avevano già le risposte nel nostro programma. E non è un caso. Il nostro programma parte da lontano, dagli incontri avvenuti in luoghi all’aperto nei mesi estivi e nelle sedi di quartiere nei mesi autunnali e invernali. 11 incontri durante i quali abbiamo condiviso con i partecipanti le nostre idee e abbiamo ascoltato le loro. Ecco da dove nasce il nostro programma: da incontri nei quali abbiamo sempre invitato tutti, evitando invece i classici incontri avvenuti in modo privato e settoriale.

 Quinta differenza: #vinciamonoi
MoVimento 5 Stelle Paderno Dugnano

twitter: @paderno5stelle

facebook.com/M5SPadernoDugnano

youtube.com/user/Paderno5stelle

ustream.tv/channel/paderno5stelle

meetup.com/movimento5stellepadernodugnano/

Condividi