LEGANTI NATURALI: CI PIACE ANDARE A FONDO AI PROBLEMI

Molto spesso veniamo tacciati per essere contro le istituzioni, antagonisti e poco costruttivi. Chi lo dice non sa cosa dice, o meglio lo fa con l’intenzione di denigrare cittadini che si muovono nell’interesse di altri cittadini. E magari sono proprio gli accusatori a essere capaci solo di far polemica.

Ma veniamo ai fatti cercando di essere sintetici: in questo mese di dicembre sono arrivate molte segnalazioni di “strani odori”, da parte dei cittadini dei quartieri di Villaggio Ambrosiano e Paderno, presso la Polizia Locale e l’Ufficio Ambiente di Paderno Dugnano. La Polizia Locale, dopo accurate indagini, appurava che gli odori provenivano dalla azienda Leganti Naturali, azienda soggetta a normativa AIA. Questo particolare sul tipo di azienda è molto importante in quanto, nonostante le segnalazioni della Polizia Locale in modo ufficioso ad ARPA avvenute in data 11 e 12 dicembre, e ufficiali tramite l’Ufficio Ambiente di Paderno Dugnano in data 13 dicembre, ARPA non poteva intervenire se non per controlli ordinari.

Infatti i controlli straordinari per questo tipo di aziende dipendono dalla regione, per la precisione dalla “struttura autorizzazioni e innovazione in materia di rifiuti”, presieduta dal Dott. Dario Sciunnach . ARPA, visto la pressante richiesta da parte dei cittadini ha comunque ritenuto necessario intervenire e in data odierna (18 dic. 2013) sta effettuando tutti i controlli del caso. Non solo. ARPA ha avvisato nella notte (ore 2 del 18 dic) il comune, la provincia e la regione con posta PEC che avrebbe effettuato i controlli ma ad ora (ore 13) non troviamo nessuna notizia, sui siti istituzionali, che potrebbero tranquillizzare i cittadini.

Quali sono le notizie che ci potrebbero tranquillizzare: innanzitutto, il fatto che l’azienda abbia sospeso la sua attività è, secondo ARPA, una chiara ammissione di criticità dei lavori (trattamento ceneri da inceneritore per produzione di cemento). C’è da parte dell’azienda la volontà quindi di rendere chiaro e dare evidenza di come vorrà procedere in futuro. Quindi ARPA sta in questo momento facendo tutte le verifiche del caso: ovviamente, non essendo in funzione, non ci saranno dei dati oggettivi ma ARPA può verificare in base all’esperienza dei tecnici quale materiale sia stato utilizzato tra quelli presenti nello stoccaggio e se il problema deriva da uno di essi. Se non si dovesse trovare nulla occorrerà capire cosa è stato utilizzato in passato. Le segnalazioni dei cittadini in merito sono molto importanti in quanto, dal tipo di segnalazione si può capire se il materiale utilizzato è quello presente o se è altro. Verranno anche analizzati i terreni intorno per capire se c’è stata contaminazione di qualsiasi tipo.

In pratica ARPA monitorerà con molta attenzione la vicenda, ha trovato molta collaborazione nei cittadini e nella Polizia Locale e ha avvertito tutte le istituzioni in merito, a partire dall’ente che aveva e ha il compito di intervenire e per finire al Comune di Paderno Dugnano. Peccato che ad oggi i cittadini non siano ancora stati informati di questa situazione dall’Amministrazione Comunale…  sta a noi cittadini impegnati sopperire a questa mancanza!

Condividi